“ Guardi che così non si può andare avanti ed anzi la invito a restituirmi il piccolo fido che le abbiamo concesso “.

Con queste semplici parole ritenevo di aver sistemato una piccola situazione debitoria ma mi sbagliavo di grosso !!!

L’interlocutore mi guardò quasi sorridendo e mi disse : “ Altro che piccolo fido, a me serviva il carnet di assegni da venti assegni che ho ritirato poco tempo fa e che a tutt’oggi sono in circolazione per importi di rilievo !

Vede direttore nella mia valigetta ho 16 carnet di assegni di sedici banche diverse ed incrociandoli ho messo su un bel giro “.

Così dicendo aprì la sua 24 ore ed apparvero, tutti ordinatamente sistemati nella valigetta, un numero incredibile di carnet assegni.

Ci mettemmo un mese ma questo “mago dell’assegno” – a noi portava solo circolari da quel giorno – coprì tutti gli assegni emessi e chiuse i conti.

Ma tutto ha un tempo..e fu così che circa due anni dopo trovai il suo nome sulle segnalazioni dei protesti per la  modesta complessiva cifra di circa 1 miliardo di lire !!!!!!!